Pubblicato

Ministero Affari Esteri - Programma scientifico e tecnologico Italia-Svezia 2018-2020 – RETTIFICHE E INTEGRAZIONI

Con riferimento al comunicato inviato dal Servizio Scrivente in data 21/06/2017 avente oggetto: ‘Ministero Affari Esteri - Programma scientifico e tecnologico Italia-Svezia 2018-2020’, si informa che in data odierna il MAECI ci ha comunicato le seguenti rettifiche al bando, in particolare:

1. La tabella di budget deve essere compilata facendo riferimento solo al primo anno.
2. La tabella relativa alla controparte Svedese non deve essere compilata.
3. Devono essere considerate come parte integrante del budget italiano le voci (1), (2), (3) che si trovano sotto la tabella per la parte svedese (rispettivamente facenti riferimento alle voci di costo “g”, “h” “i” della Tabella 1 italiana.
Per comodità degli interessati si riporta di seguito il comunicato inviato, con il link al bando aggiornato.

Ministero Affari Esteri - Programma scientifico e tecnologico Italia-Svezia 2018-2020
Scadenza: 20 Luglio 2017

OGGETTO
Nell’ambito del nuovo Programma Esecutivo di Collaborazione Scientifica e Tecnologica 2018-2020, il Ministero degli Affari Esteri italiano ha pubblicato il bando per la presentazione di progetti di ricerca di Grande Rilevanza, inerenti i settori di ricerca indicati nel seguito.
Il finanziamento sarà erogato dal MAE/MIUR per la parte italiana e dal Ministero della Ricerca Svedese per la parte svedese.
A tal fine si evidenzia che il bando è stato pubblicato solo in Italia e la sottomissione del progetto deve essere fatta unicamente dal coordinatore italiano. Tuttavia, la richiesta di contributo per i costi del gruppo svedese deve essere fatta contestualmente alla sottomissione della proposta italiana, compilando l’apposita tabella in fondo alla sezione “Preventivo” presente nel form italiano.

DESTINATARI
Per la parte italiana, il coordinatore scientifico deve essere in possesso della cittadinanza italiana o di altro stato Europeo ma residente in Italia e lavorare presso un Ente/Istituto di ricerca (pubblico o privato) italiano.
Per i requisiti di eleggibilità del coordinatore svedese nonché le modalità di partecipazione specifiche svedesi si rimanda al link: http://www.esteri.it/mae/it/politica_estera/cooperscientificatecnologica...

SETTORI DI RICERCA
Potranno essere presentati progetti nelle seguenti aree di ricerca:
- Technology and Research applied to Cultural Heritage;
- New technologies for scientific instruments;
- Clean energy, Intelligent factory, Cyber security;
- Natural hazards;
- Technology and Research applied to nanoscience;
- Technology and Research applied to neuroscience;
- Technology and Research applied to oncology

NOTA BENE: progetti relativi ad altre aree di ricerca NON saranno considerati.
Tra i criteri di valutazione saranno particolarmente presi in considerazione la mobilità di giovani ricercatori, la partecipazione al progetto di imprese e industrie, la presenza di contributi finanziari di altri soggetti, nonché un eventuale coinvolgimento dei proponenti in programmi di ricerca multilaterali ed europei, in particolare HORIZON 2020.

BUDGET E COFINANZIAMENTO
Il contributo ministeriale è da intendersi come co-finanziamento, pertanto sarà necessario un contributo finanziario da parte dei soggetti partecipanti italiani.
Per l’Italia, la percentuale massima di cofinanziamento ministeriale si attesta intorno al 50% massimo del costo totale (pari a circa 20.000-30.000 Euro all’anno).

DURATA
Fino a 3 anni.

SCADENZA
20 Luglio 2017 (ore 12:00).

PRESENTAZIONE DEI PROGETTI
I progetti dovranno essere presentati, in lingua inglese, unicamente dal Coordinatore italiano attraverso la procedura on-line esplicitata nel bando, reperibile al link: http://www.esteri.it/mae/it/politica_estera/cooperscientificatecnologica...
Ogni coordinatore può presentare una sola proposta.
I progetti che saranno selezionati e inseriti nell’Allegato del Protocollo Esecutivo faranno parte della short-list di progetti che avranno la possibilità di partecipare al bando per il finanziamento di progetti di Grande Rilevanza, che sarà pubblicato in autunno sul sito:
http://www.esteri.it/mae/it/politica_estera/cooperscientificatecnologica...

NOTA BENE
Il coordinatore scientifico italiano dovrà allegare una lettera di supporto al progetto, redatta in italiano e firmata dal Direttore della Struttura proponente, nella quale siano indicati i riferimenti al progetto e al coordinatore e dove si garantisca il supporto sia in termini di spazi e strumentazioni sia in termini finanziari (cofinanziamento) da parte dell’istituzione proponente, qualora il progetto venga inserito nell’elenco dei progetti finanziabili.

DOCUMENTAZIONE DI SUPPORTO
Il testo completo del presente invito è reperibile sul sito del MAE all’indirizzo:
http://www.esteri.it/mae/it/politica_estera/cooperscientificatecnologica...

ASSISTENZA CONSULENZA E SUPPORTO ALLO SVILUPPO DELLE PROPOSTE
Per incontri dedicati, in particolare per lo sviluppo dell’idea progettuale, la predisposizione della domanda (compilazione della modulistica etc.) nonché il supporto per gli aspetti gestionali, potete contattare il Settore Ricerca e cooperazione scientifica internazionale ai seguenti riferimenti:

Dott.ssa Barbara Pirilli - Capo Settore - Tel. 010.209.94.68 - e-mail: barbara.pirilli@unige.it oppure:
Mariapaola Moreno - Tel. 010.209.51.608 - e-mail: mariapaola.moreno@unige.it
Francesca Panciroli - Tel. 010.209.93.65 - e-mail: francesca.panciroli@unige.it
Mara Gilardi - Tel. 010.209.5215 – e-mail: mara.gilardi@unige.it


Informazioni e contatti

Data pubblicazione:
Data di scadenza:
Contatti:
barbara.pirilli@unige.it, francesca.panciroli@unige.it